Liceo Scientifico Statale "Galileo Ferraris"
Corso Montevecchio, 67 - 10129 Torino

Condividi

 

 

"A Bardonecchia la carica dei 1700 giovani matematici":

il Galfer c'era!

Rassegna stampa: http://www.lastampa.it/2017/05/26/cronaca/a-bardonecchia-la-carica-dei-giovani-matematici-cDmU1eF78KjvNl8B5h0B7H/pagina.html

Lo Stage di Matematica: che cos'é?

Lo Stage di Matematica è una “tre giorni” intensiva di lavoro matematico con allievi delle prime quattro classi delle Scuole Superiori che si svolge lontano dalle aule scolastiche, in una località di montagna (negli ultimi anni Bardonecchia, nel Villaggio Olimpico,  fra maggio  e giugno) , con l'intento di valorizzare e potenziare le eccellenze in matematica.

Tutto iniziò...

La storia è iniziata 21 anni fa, nell'ottobre del 1995, quando un gruppo di docenti del Galfer (Gemma Gallino, Cristiana Grazziottin, Tiziana La Torella e Luigi Santorum) ha organizzato per la prima volta alla Mandria, presso la Cascina Brero, uno stage di matematica per 47 studenti del liceo.

Oggi l'entità dell'iniziativa è ben diversa, ma stesso è lo spirito che la anima: nell’ultima edizione hanno partecipato circa 1500 allievi di 40 scuole diverse, seguiti da 120 professori di Liceo, da 6 docenti dell’Università di Torino del Dipartimento di Matematica, da 20 laureandi in Matematica ad indirizzo didattico, da 8 neolaureati in Matematica.

Un'esperienza didattica speciale

Lo Stage di Matematica è caratterizzato da diversi aspetti che ne fanno "un'esperienza didattica speciale":

  • L’ambiente naturale in cui si opera: gli allievi lavorano per lo più in spazi aperti ed in qualche occasione trovano subito gli elementi adatti a vagliare quanto viene loro proposto attraverso esperienze concrete.
  • L’interazione produttiva tra energie diverse:  l’Università con alcuni suoi docenti, i laureandi ad indirizzo didattico (in passato la S.I.S. con supervisori e specializzandi), i docenti della Scuola Superiore, tutti insieme per illustrare in modo approfondito i concetti più complessi a turno tutti con un ruolo da protagonista per illustrare in modo approfondito i concetti più complessi  e per animare i giochi matematici, oppure  ancora per presentare con modalità inconsuete tematiche legate ai vari argomenti trattati.
  • Lo spirito di collaborazione:  i docenti mettono in comune le loro idee e preparano minuziosamente le varie attività dello Stage in numerosi incontri durante l’anno scolastico. Spesso all’esperienza di chi ha già molti anni di insegnamento si affiancano l’effervescenza, la fantasia e le nuove abilità di docenti più giovani. Da questa unione nascono le idee migliori.
  • I contenuti insoliti: una matematica con radici storiche ma proiettata a far capire applicazioni  o tematiche di grande attualità.
  • Le modalità di studio: una ricerca personale di significati su una traccia appena abbozzata da un fascicolo di lavoro preparato dai docenti e rinnovato ogni anno.
  • I materiali concreti: il supporto al ragionamento dato dai materiali concreti da manipolare ed utilizzare talvolta per un pretesto di gioco, ma per una visione più efficace e convincente.

Ogni giorno vengono proposti  problemi e giochi matematici in modo da sollecitare i ragazzi a presentare impostazioni e strategie risolutive particolari e originali in un clima di giocosa competizione.

Al termine dei lavori si propone una “Caccia al tesoro” sulle tematiche affrontate con il duplice scopo di verificare le attività svolte e di concludere in modo divertente premiando tutti coloro (singoli o gruppi) che si sono particolarmente distinti nelle varie fasi dello Stage.

Lo stage di matematica è...

 Video di presentazione al link seguentehttps://youtu.be/xiszTohw6mk

Grazie a...

...la prof.ssa Gemma Gallino per il coordinamento  didattico

...al prof. Pier Luigi Pezzini (Associazione Mathesis) per la logistica 

...ai colleghi del Galfer (vecchi e nuovi) impegnati ancora oggi nel progetto: Maurizio Cottino, Cristiano Danè, Silvia Guglielminotti Bel, Tiziana La Torella, Isabella Morabito, Flavia Piazza, Giuseppe Ranalli.

In varie occasioni l’iniziativa è stata supportata dal contributo finanziario della Provincia di Torino- Ce.Se.Di e nelle ultime edizioni dal contributo della Compagnia di San Paolo. Per la gestione economica è stato determinante l’appoggio della Associazione Subalpina Mathesis con il Presidente Franco Pastrone.

Complimenti a... Gemma Gallino, premiata dall'Accademia delle Scienze con il "Premio Fubini per la didattica"

Il 20 ottobre 2016 si è tenuta presso l'Accademia delle Scienze di Torino l'edizione 2016 del prestigioso Premio Guido Fubini per la ricerca e per la didattica, attribuito alla prof.ssa Gemma Gallino.

ll “Premio Guido Fubini per la didattica“, intitolato al grande matematico torinese Guido Fubini (Venezia 1879 – New York 1943), docente presso il Politecnico e l’Università di Torino dal 1908 al 1938 e famoso per le sue ricerche di matematica pura e applicata, è assegnato a un docente di matematica della scuola secondaria in Torino che abbia dato, durante la sua carriera di insegnante, rilevanti contributi alla didattica della matematica.

Complimenti Gemma Gallino

  • Scarica Visualizza Comunicato_Studenti_n.159_2016_2017_-_Concorso_per_il_logo_2017_per_lo_stage_di_matematica_a_Bardonecchia.pdf